Dal 1 dicembre fino ad esaurimento per ogni ordine un regalo per te! 🎄❤️

Blu - Tra cielo e mare

di Andrea Roscini sopra September 20, 2022  in 23bassi homeblucoloridecoraredesignhome decoremareoceanorinascitavitavolte celesti

La storia del colore blu

Il blu fin dai tempi antichi, è un colore che racchiude in sé molti significati, assorbiti nel corso degli anni da diverse culture in giro per il mondo.

La simbologia più comune è quella che lo vede responsabile della creazione di ambienti riposanti e assolutamente distensivi, riuscendo ad avere un effetto placebo su dolori muscolari che, grazie all'ambiente rilassante e d'equilibrio interiore. 

Ecco alcune delle associazioni tipiche a questo colore:

-       Mare e Oceano: con il sole che rispecchia sull'acqua i colori dell'oceano sono vari e magnifici. Dal blu chiaro, a quello che assorbe alcuni pigmenti del verde, il blu del mare trasmette un senso di protezione e accoglienza così come fa l'acqua quando ci avvolge in modo calmo e dolce. Si dice che il movimento lento dell'acqua di mare richiami l'ambiente del l'utero materno, ciò ci riporta a quando eravamo protetti e senza nessun problema, da qui, forse, arriva la definizione che il blu è sinonimo di tranquillità. 

-       Vita e rinascita: in molte culture, il blu risulta essere il colore della spiritualità, definisce la vita eterna e l'immortalità. Il blu si ritrova in molte religioni, dal cristianesimo che indica il blu come la purezza, difatti la Madonna madre di Gesù è rappresentata con un velo azzurro sul capo che indica la sua purezza d'animo e fisica. Nell'antichità egizie, la dea che indicava la rinascita e la vita, era dipinta con elementi blu. In ogni civiltà il blu è associato alla vita, se vogliamo pensare anche alla teoria scientifica della nascita dell'uomo, esso proviene proprio dall'acqua, è in essa che la vita è nata. 

-       Magia: in ogni cartone animato, film o racconto che prevede un personaggio che sa usare la magia, esso è sempre dipinto con un mantello blu che richiama il cielo notturno. Già di sè il cielo notturno, con il suo blu scuro che viene interrotto dai punti luminosi che richiamano le stelle è misterioso e magico, forse per questo che nel corso dei secoli gli oggetti magici sono stati rappresentati con questo colore, per accentuare il loro mistero. 

-       Sangue blu: avere il sangue blu è sempre stato sinonimo di mobilità. Questo colore rappresenta l'aristrocazia e un elevato status sociale, ciò arriva dai vestiti dipinti di blu che nell'antichità era un privilegio concesso solo ai più ricchi, quindi alla monarchia e alle famiglie reali. 

Il blu nella storia 

Il blu venne apprezzato già dai Sumeri e dalla civiltà Egizia, che lo associavano all'acqua, alla figura della donna e alle divinità della vita e della rinascita. Nel corso dei secoli, mentre le civiltà si susseguivano, si è avuto un cambio di visione per questo colore, non era più associato alle divinità ma agli invasori, i Romani e prima di loro i Greci, hanno associato il colore blu ai Barbari che minacciavano i loro imperi.

Solo con la nascita del Cristianesimo il blu è tornato ad essere un colore divino e che trasmette purezza. 

Non si contano le volte celesti nella storia dell’architettura e dell’arte.

Sulla nostra pagina Instagram, grazie alla collaborazione di tutte le persone che ci seguono e sono come noi appassionati di arte e architettura, abbiamo fatto una bellissima raccolta per immagini dei più belli cieli stellati, la trovate a questo link

Qui il nostro cielo stellato blu e oro per eccellenza, La Cappella degli Scrovegni di Padova

Con l'arrivo degli anni della monarchia, il blu era simbolo di ricchezza e potere finché non è stato creato il Blu di Prussia, che ha permesso a tutti, ricchi o meno, di possedere degli abiti di questo colore tanto ricercato. 

Ha assunto, poi, il significato di nostalgia quando, nell'epoca dello schiavismo, nelle piantagioni gli schiavi intonavano dei canti nostalgici per la loro terra e per la loro condizione di sfruttamento e sottomissione che dovevano subire, ciò ha fatto nascere il Blues, un nuovo genere musicale che trasmette questi sentimenti malinconici. 

Al giorno d'oggi il blu ha tutti questi significati, può essere un amico leale con i suoi toni rilassanti, può ricordare il mare, la grandezza di quest'ultimo ma anche la sua forza e distruzione. 

 

E in casa? Come si comporta il blu?

Il blu o meglio il ciano è un colore primario e viene classificato come colore freddo.

Di certo la scelta dei colori è fondamentale, essi non racchiudono solo pigmenti ma veri e propri significati che diranno molto sui padroni di casa, e renderanno l'ambiente ricco d'energia. 


Uno dei colori freddi più apprezzati in una casa è sicuramente il blu.

Con le sue varie sfumature come ci insegna anche la natura, non ne esiste una sola sfumatura, si passa dal blu marino, al blu lapislazzulo, all’azzurro cielo al celeste.

Il blu risulta essere un colore molto versatile, in uno dei nostri progetti che abbiamo realizzato con lo studio di architettura abbiamo deciso di decorare il pavimento con un linoleum blu.

Il blu si adatta agli stili più diversi e puoi scegliere di inserirlo in casa tua non solo sulle pareti decidendo di decorare con una tonalità di blu una parete o sulle superfici ceramiche, ma si può decidere di inserire oggetti d'arredo con questo colore, candele, cuscini o anche una tovaglietta americana possono cambiare e porre un accento colorato e blu anche nella casa più bianca e minimalista.

Anche i mobili possono essere laccati di blu oppure realizzati in laminato colorato, sul nostro blog di architettura puoi trovare moltissimi esempi, è uno dei colori che più amiamo utilizzare.

 

 

 

______________________________________________________

Questo articolo fa parte del Blog "Storie di casa", un progetto di racconto curato da 23bassi.

Dall'amore per l'arte e l'architettura italiana nasce nel 2020 23BassiHome, una linea di prodotti pensati per la casa e il tempo libero.

TORNA IN CIMA